Decisione.

Oggi vi proporrò un esempio di quanto le persone possano essere crudeli, per non dire altro...

Per un miracolo salto l'interrogazione di storia (anche se avrei preso un bel voto) e quindi la prof chiama un altro: lui è un po' cicciotto e lo prendono in giro tutti, è anche antipatico... va beh...
Comunque, non aveva studiato e ha fatto un'interrogazione a dir poco penosa, io gli avrei dato quattro, mentre la prof lo grazia con un 5 e mezzo. Ma il ragazzo non è contento perciò simula una perfetta crisi di cuore e si mette a piangere. La scenata finisce dopo poco e inizia la supplica per il grande, magico 6.
Intanto piangeva e si comportava come un bambino, tremava e sussultava. Una scenata da maestri, in piena regola.
Tutta la classe rideva. A me faceva male lo stomaco dal ridere. Non è mai stato simpatico a nessuno e stava davvero esagerando. Alla fine non ha vinto la battaglia, l'epico 5 e mezzo perdura ancora scritto in modo indelebile, a penna nera, sul registro. Possiamo dedurre che si sia davvero messo in ridicolo, ma il punto è un altro.
Suonò la campanella e nessuno guardò neppure con la coda dell'occhio il "povero bambino", tutti si raggrupparono attorno al ragazzo di cui sono innamorata ( ovvero la più grande delusione della mia vita).
Morsa dalla curiosità mi accostai a quell'essere spregevole e guardai da oltre le sue spalle. Si girò con un sorriso orgoglioso, credendo di avermi colpita con il proprio gesto, invece, tutto ciò che provocò in me fu un vorticoso senso di vomito. Aveva ripreso con il cellulare la scenata di quel poveretto! E l'aveva fatta vedere a tutta la scuola!



Ma che razza di ragazzo è uno che fa questo? Volevo esprimere tutta la mia indignazione, mi trattenni perché di guai ne aveva già commessi abbastanza lui. Velocizzai il passo e stetti ad ascoltare la perfettina, ma intanto pensavo: 'Perché mi sono innamorata di lui? Che ho fatto di male?'.
Un gesto tale mi fa ribrezzo. Se anche gli piaccio (ed è così) non riesco neppure ad immaginare una storia d'amore con un tipo così cattivo. Certo, mi aveva sempre trattata in modo impeccabile, però, e se cambiasse? E se arrivasse a comportarsi da stronzo anche con me? Il lupo perde il pelo, ma non il vizio.
Inoltre, detesto ciò che ha fatto, ho capito com'è, non posso pensare di stare insieme a uno che crede di essere "figo" non avendo alcuna forma di rispetto altrui.
Lui è uno stronzo. Gli stronzi hanno storie solo con le troie. Io troia non sono e non sarò mai. Quindi addio.



PS. Scusate per il linguaggio, ma a volte le parolacce servono, servono per marcare il carattere di una persona che non può essere definita con altri termini se non quelli dispregiativi.

5 commenti:

  1. bello qui! un sorriso di buona serata

    RispondiElimina
  2. Grazie :) Buona giornata da parte mia

    RispondiElimina
  3. Ciao, ho trovato il tuo blog per caso e mi piace il modo in cui scrivi: termini ricercati, ma lettura scorrevole! :)
    Se ti va ci possiamo seguire a vicenda :)

    RispondiElimina
  4. Grazie :)) Certo, per me va benissimo :DD
    Grazie ancora per i bei complimenti :)

    RispondiElimina
  5. Ti scusi per il linguaccio?? sei stata troppo buona!! buona giornata...ciao

    RispondiElimina

Amo i commenti perché mi fanno sentire ascoltata e mi aiutano a continuare questa mia piccola impresa ;)