Pochi, inutili pensieri

Le giornate diventano sempre più calde e andare a scuola una tortura. Le finestre sono state bloccate e dobbiamo ogni giorno andare a pregare le bidelle perché ci consegnino la chiave per aprirle. Vorrei indossare i pantaloncini corti, ma sono troppo corti e non si può, quindi devo mettermi i jeans che mi fanno morire dal caldo.
Odio starmene seduta inerme ad un banco a prendere gli appunti che ormai non servono più e a guardare il sole dalle veneziane che non alziamo per stare all'ombra.
Ci si sente come una prigione, una prigione divertente, però.
Oggi è stata davvero una bella mattina, prima di tutto: niente terremoti! A parte qualche sporadica scossa che sentivo io, niente. La prima ora ci doveva consegnare le verifiche di arte, credevo si aver preso 4 perché il tecnico del laboratorio di computer (cioè dove facciamo la verifica, un foglio di carta sarebbe decisamente meglio) è arrivato 15 minuti dopo la campanella (-.-"), i computer poi non si accendevano (!) e così sono passati altri 10 minuti. Inoltre mentre scrivevo sbagliavo i tasti perché erano troppo ingombranti (invece di scrivere: arrivo, ho scritto: arrpv xD) e mettevo per sbaglio tutto in corsivo, esempio:
L'arrivo DEI MAGI è INCREDIBILMENTE REALISTICO (O_O la mia faccia quando alzavo gli occhi). Quindi insomma mi aspettavo un brutto voto e invece 6! E questa è una parte, poi abbiamo fatto la verifica di mate, 2 ore di verifica e non sono riuscita a fare un esercizio composto (fatto da più esercizi), ma non c'è riuscito nessuno, perciò forse lo elimina!! E quella di algebra-geometria era l'ultima verifica dell'anno!
Lui ha ricominciato a parlarmi come se fosse niente, allora gli ho fatto presente che non mi parlava perché era arrabbiato e mi fa che una volta mi aveva detto... (boh, non ricordo cosa) e lì ho subito pensato che, se si ricorda l'unica volta in cui mi parla, un po' ci pensa e ci tiene a me...
Poi oggi era felicissimo, merito del casco da motocross nuovo, o forse d'altro, non so, fatto sta che mi si riempie il cuore di gioia quando lo vedo felice. Non posso non esserlo anch'io.

Due amanti silenziosi somigliano a due arpe con lo stesso diapason 
e pronte a confondere le voci in una divina armonia. (A. Karr). 


Poi un'altra sorpresa, m'incamminavo per tornare a casa da sola e incontro due miei amici, si stavano andando a prendere una birra (a stomaco vuoto). Poche volte mi era capitato d'incontrarli fuori da scuola.



Loro sono dei punk un po' rock (strano, vero?) abbastanza trasgressivi, ma sono molto buoni in fondo, appena mi hanno vista si sono fermati ad aspettarmi, in fondo sono quella più legata a loro in classe, abbiamo le stesse idee e molto altro, ma è stato comunque tenero vederli lì che mi chiamavano per fare un po' di strada insieme. Era buffo il modo in cui le persone ci guardavano: uno è alto, magro come uno stecco, con una cresta (non esattamente un tipo che i genitori vorrebbero con i loro figli), l'altro è basso con i capelli lunghi e ricciolini. Due ragazzi che la gente definisce "non giusti", non credono, si vestono in modo "strano", sono diversi. E camminavano con me, l'apparente ragazza normale.
Evidentemente non sanno che io non credo, che m'interesso di politica, che leggo libri su libri di tutti i generi, che sono sempre pronta a dire qualcosa e a farmi sentire e non sanno nemmeno che quei due ragazzi sono delle persone che aiutano le loro madri a cucinare, che siedono sul divano a guardarsi un film e che sono miei amici. La gente si fa tanti pregiudizi, ma io e loro abbiamo le stesse idee, eppure nessun poliziotto mi ha mai fermata per un controllo. Viviamo in un mondo in cui il diverso è il pericolo e in cui nessuno sa che il diverso si nasconde nel cuore di tutti noi. Forse sono più pericolosa io che mento e nascondo dietro una normale facciata il fuoco che ogni giorno mi cresce dentro. 

14 commenti:

  1. PS. scusate se ho scritto così tanto xD

    RispondiElimina
  2. Ma non devi chiedere scusa!!
    E' bello scrivere e a me piacciono le cose lunghe u.u
    Ed è vero.. a volte abbiamo degli stupidi ed inutili pregiudizi verso gli altri. E magari sono proprio le persone dall'aspetto più innocente e santarellino che nascondono invece persone poco affidabili.

    Comunque sia, per rispondere al tuo commento, anche a me il film è piaciuto!! Volevo fare la recensione, ma aspetto di concludere il libro, penso di farne una unica ^^
    Sono quasi alla fine della lettura e devo dire che è proprio una storia carina! ^^

    A presto e stringi i denti, siamo quasi alla fine! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il commento... uuuh non vedo l'ora di leggere cosa ne pensi!!
      si si, ce la faremo!

      Elimina
  3. Una cosa orribile del nostro mondo sono proprio questi pregiudizi... bisognerebbe cominciare a conoscere le persone prima di giudicarle e mai dico MAI giudicare dalle apparenze: spesso quando un uomo (o una donna) ammazza qualcuno (un parente, un amico...) i vicini dicono "ma sembrava una persona così per bene..." ulteriore prova che le apparenze ingannano perchè i criminali sono dei maestri nei travestimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, dicono sempre così, alquanto scontata come cosa, ma che ci si può fare, in che mondo viviamo!

      Elimina
  4. Teneri i tipi >.< Anch'io voglio degli amici "strani". Mi fanno sentire a mio agio.
    Auguri per la scuola! E grazie per avermi rassicurato per gli esami! ^^
    Ehi, propongo uno scambio di banner! :D Il tuo l'ho già preso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dolcissimi ^^ Grazie!
      Per il banner: Certo!! =D

      Elimina
  5. Voglio una bacinella piena di ghiaccio e qualcuno che me la rovesci sulla testa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io no. Per favore non voglio commenti inutili, né scherzi, se commenterai in modo normale sei ben accetto, altrimenti puoi anche farne a meno.

      Elimina
    2. Che caratterino!! :)
      Sono contento tu non ti sia soffermata a questa mia inutilità.
      Grazie della visita.

      Elimina
  6. mi dispiace per il terremoto,
    spero che madre Natura si dia un calmata e che possiate riprendere la vita con serenità e senza paura.

    Anche io amo le persone "diverse", questo termine è diventato sinonimo di "pericoloso" ma come dici bene tu, la gente superficiale non considera che l'abito non fa il monaco e che tra le persone cosiddette "normali" ce ne sono di davvero pericolose... solo che si nascondono bene.

    Quando parli di "Lui" è sempre la parte che più preferisco... il tuo entusiasmo mostra un cuore ancora puro, non corrotto dalle miserie e bassezze che la vita inevitabilmente porta con sè, insieme al Tempo... e
    spero tantissimo che tu possa non cambiare mai!

    E' possibile farlo, fidati di me, che sono più grande ma ho un cuore quasi irrimediabilmente - miracolosamente - fanciullo... :-)

    un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Splendido, spero di non cambiare mai e se è possibile allora non cambierò ^^

      Elimina
  7. Concordo con Elisa"mai giudicare dalle apparenze".
    E' troppo bello leggerti!....
    Ciao dolce @nto:)
    Luci@

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente, giudicare dalle apparenze, ci porta a scelte sbagliate. Grazie mille, ciao Luci@ :)

      Elimina

Amo i commenti perché mi fanno sentire ascoltata e mi aiutano a continuare questa mia piccola impresa ;)