Devo ritrovare il mio sarcasmo!

Passenger - Let Her Go

Alle quattro fa già buio. Mi manca il calore dell'estate, mi manca provare piacere a stare sotto una doccia fresca e uscire di notte con le braccia scoperte e i pantaloncini.
Mi manca alzarmi la mattina, indossare quello che mi capita e scappare via.
L'inverno è una prigione, mi fa intristire. Ragazzi mi sento più sola che mai, nonostante io combatta sempre contro questa sensazione, lei rimane. La solitudine. Sono sempre stata solitaria, ma nel senso d'indipendente, non nel senso pietoso della parola.
Mi manca la mia migliore amica, non sembra tale, sembra che non ci sia, sembra che non esista. Vorrei parlare con lei e spiegarle quello che mi sta capitando. Vorrei raccontarle come il ragazzo che mi piace (B) mi stia evitando accuratamente e vorrei dirle che non conosco il perché. Ma in fondo lo conosco. Vorrei confidarle che non ho mai visto una persona guardarmi nel modo in cui mi guarda lui. Lui mi guarda come se nella vita non volesse altro, mi guarda con dolcezza e gentilezza, come se io fossi un fiore e lui la rugiada che ci scivola sopra.
Vorrei piangere con lei perché io non sono capace di fidarmi davvero, perché tutto quello che basterebbe a disincastrarmi da questa situazione sarebbe chiedergli perché non mi parla più, ma non lo faccio. Perché non mi fido davvero di lui, non mi fido di nessuno, non l'ho mai fatto. Vorrei chiederle come abbandonarsi e fidarmi ciecamente. C'è un modo per buttarsi figuratamente nelle braccia di qualcun altro?
Ma lei non c'è ed io sono sola, sola quell'unica volta in cui avevo deciso di chiedere aiuto. Di fidarmi.
Voglio fidarmi delle persone che ho vicino. Voglio rischiare di farmi male, ma non ce la faccio.
Oh se potessi dirle che c'è un ragazzo che vorrei frenare, ma che è irrefrenabile (C). Un ragazzo che non ci pensa due volte nel mostrarmi il suo interesse per me. Un ragazzo che non desidero perché non vuole davvero me, vuole la ragazza che vede ogni giorno nel pieno dei suoi nove in italiano e della sua felicità che non fa trasparire la parte oscura del suo animo.
Vorrei solo sedermi sul tappeto di una delle nostre camere e parlare dell'amore che s'intreccia e che attanaglia i cuori. Non m'interessa che C è più bello, non m'interessa che C è più convenzionale, non m'interessa un tipo d'interesse disinteressato. Non m'importa più. Ora voglio avere il diritto di amare chi mi pare, fidarmi e cadere. Vorrei solo spiegarle questo e ascoltare quello che ha da dirmi. Ma per adesso lo dico a voi che mi direte a vostra volta come sta andando la vita di questi tempi negli altri universi di questo mondo che (in termini di pensieri e sentimenti) è davvero infinito.
Ragazzi la quarta liceo mi sta sfinendo (e non per lo studio).

14 commenti:

  1. Su, sei ancora così giovane e piena di vita, beata te! Goditi questi momenti così confusi, ovattati o amplificati... Sono begli attimi, nonostante tutto!
    E quanto ad una amica, spero tu vorrai fidarti ancora e trovarne una! :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione sai, dovrei darmi una bella botta di vita! Sì, lo spero anch'io :)

      Elimina
  2. Le tue parole sono sempre così belle e...complicate, allo stesso tempo. Riesci a far capire a chiunque legga i tuoi dubbi e le tu preoccupazioni. Complimenti :)
    Molti dei tuoi post riguardano questo ragazzo (B., giusto?); si capisce che ti piace, ma che qualcosa ti blocca, ti impedisce di cedere. Vorrei darti qualche consiglio utile, ma purtroppo non sono mai stata innamorata, perciò non so come ci si sente...l'unica cosa che posso dirti è: ascolta il tuo cuore. Lui sa sempre cosa fare.
    E sfogati con la tua amica, appena ne hai l'occasione...sono sicura che ti sentirai meglio :)
    Un abbraccio <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *le tue preoccupazioni. Scusa ahah xD

      Elimina
    2. Grazie mille, sì lo so, lo faccio apposta di fare complicate (xD). Sì è vero, molti riguardano lui, ma solo degli ultimi perché lo conosco da poco.
      Grazie mille, davvero per il supporto che mi date, siete così gentili :') sono felicissima che ci siate voi, davvero :)

      Elimina
  3. Ah, c'è un premio per te sul mio blog ^^
    http://cliccaquiela.blogspot.it/2013/11/premio-liebster-award-d.html

    RispondiElimina
  4. Non c'è un modo per fidarsi di qualcuno,se..c'è qualcosa che ti impedisce di farlo un motivo ci sarà. Sta a te poi capire se è una cosa fondata o meno. Chiarisciti le idee! :*
    Piccola puoi farcela, niente purtroppo è una passeggiata.. l'anno prossimo sarà anche peggio e..l'Università uguale. Spero di non averti spaventato hehe,però senti sei forte, si può sopravvivere!
    tanti baci ♥ ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah, no, figurati, non mi spavento per queste cose, anzi xD Comunque hai ragione posso farcela, devo solo uscire da questo periodaccio e rimettermi in moto! :D Tantissimi baci!! <3

      Elimina
  5. ciao Anto!
    caspita, da come leggo non va tutto bene, mi spiace davvero tanto!
    un'amica ... la vera amica è una cosa rara e preziosa e quando la si perde è come se si perdesse anche una piccola parte di noi stessi.
    fidarsi ... beh non è mai facile, sopratutto quando in passato si ha già avuto modo di sperimentare sulla propria pelle l'innaffidabilità di certe persone ... ma sta proprio in momenti come questi di porsi la domanda: "cosa mi perderei se non mi butto?"
    ci sono delle volte che vale la pena rischiare il tutto e per tutto per vivere degli attimi stupendi, e come si dice ... il gioco vale la candela =)

    buona fortuna!

    un dolcissimo ed elfico saluto
    Ettelen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che la parte che mi dispiace di più è quella riguardante la mia amica, la sento distaccata e questo mi fa davvero intristire perché ci tengo e per la parte del buttarsi hai ragione, lo devo fare! :D
      Grazie mille!! Un abbraccio <3

      Elimina
  6. Sto cercando uno spacciatore d'estate in ogni dove. Dalle sedi politiche locali ai quartieri più discutibili della provincia, ma niente: non si trova in commercio sto maledetto caldo!
    Che poi hai ragione tu, non è tanto questione di caldo ma di oppressione. L'inverno mi incatena alla mia borsa con l'acqua calda e mi impone di trascinarmi le coperte sulle spalle per tutta la casa. ( L'unica cosa positiva è il tepore del tè, bevo tè caldo ad ogni stagione, ma in inverno è sempre mille volte più buono *-* )

    Cara Anto, in coscienza della mia patetica esperienza sentimentale , non posso che esserti accanto nello smarrimento e nella solitudine che stai provando in questo momento.
    Sai .. non credo ci sia un modo per imporci di fidarci degli altri, è qualcosa di istintivo e ancestrale. La fiducia è la nostra guida nella vita,quindi se senti di non poterti fidare non lo fare.
    Con affetto Ilia ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah, io preferisco il caffè sai (al tè)... anche perché quello non perde il suo gusto nemmeno d'estate!

      Ahahah, e il fatto che mi stiate accanto mi dà tutta la forza di cui ho bisogno, non mi serve altro, davvero :') <3

      Elimina
  7. Che persona orribile mi sento in questo momento a commentare con tutto questo ritardo.
    Scusami An se non ho commentato. Lo faccio adesso anche se è tardi.
    La quarta liceo sta finendo anche me in modo del tutto differente. Non per lo studio, ma perchè appunto non studio più. Sono demotivata, ho insufficiente nelle mie due materie preferite ma dopo il rammarico dei dieci minuti dopo non sento più nulla. Non sento il bisogno di mettermi sui libri e passarci la giornata. nn faccio altro che tergiversare e quando mi rendo conto che non ho studiato niente vado a letto e aspetto quello che succederà. A cuor leggero. E non capisco perchè.
    Ma parliamo di te.
    Io mi sono sempre fidata delle persone, per questo ho sempre spronato la gente ad avere fiducia. Continuo a fidarmi di quelli che chiamo miei amici anche se negli ultimi tempi mi sputano veleno addosso con la stessa facilità con cui respirano. Continuo a comportarmi normalmente perchè fare il contrario non ha davvero senso, ma rendersi conto che poi per le cose importanti, non ci sono più persone con cui confrontarsi lascia un po' spiazzati. Ma non importa, bisogna continuare ad aver fiducia nelle persone.
    La paura di cadere è un motivo più che valido per evitare di tuffarsi, immagino, ma ho sempre pensato che se superi quella paura, poi riesci a goderti il volo.
    C'è una citazione del libro Red Love che secondo me è perfetta in quanto a filosofia amorosa, e parlo, come ben sai, da profana in fatto d'amore.
    "Sono stato su uno di quegli apparecchi volanti una volta" disse "mi sono arrampicato su un parapetto e mi sono appeso a una delle corde. Un'esperienza liberatoria. Stavo quasi per lasciarmi andare".
    Lei girò la testo e lo guardò a bocca aperta. "La caduta vi avrebbe ucciso"
    Lui sorrise leggermente. "Ma prima avrei volato."

    Forse il dolore della caduta supera la bellezza del volo, ma se per caso fosse il contrario sarebbe il caso di buttarsi. Sempre.
    Perciò so di non essere la tua amica e di essere arrivata tardissimo (sorry) ma il mio consiglio è di dare retta al meraviglioso Jack Dandy <3 e di lasciarsi andare.
    Se vuoi fidarti, fidati. Volere è potere e poi, oggi sono in vena di citazioni, una delle canzoni che amo di più recita a un certo punto: "credi nell'amicizia vera non ne dubitare, specie nel giorno in cui qualcuno la tradirà" :D
    Ora ti saluto carissima :*
    a presto (spero)
    Alic

    RispondiElimina

Amo i commenti perché mi fanno sentire ascoltata e mi aiutano a continuare questa mia piccola impresa ;)