Imprecisione

Quando il Diavolo ci mette le corna. 
Detestavo tante cose e ora, per magia, le adoro. 
Domani inizia la scuola: quinta liceo... ma non importa perché non è un dramma. E' solo un'altra tappa. E' l'anno conclusivo. Voglio viverlo alla grande. Come se fosse l'ultimo. 
Vivere ogni giorno come se fosse l'ultimo. Quest'anno sarà così importante e io mi sento piena di energia. Non voglio pensare al futuro, oggi è già abbastanza bello. 
Sfrontatezza, irrequietudine, meraviglia, inaspettato. 
E se anche non sarò sfrontata, sarò irrequieta. E se anche non ci sarà meraviglia, sarà inaspettato. Per ora sento che ognuna di queste parole mi appartiene. 
Forse però la parola che meglio mi descrive è: imprecisione.
Sono imprecisa. Tanto imprecisa che inizio le frasi con la "e" e che mi piacciono i punti e gli stacchi violenti. Mi piace la violenza delle parole, la brutalità e la dolcezza fuse insieme. E questo è impreciso. Così impreciso che rischia quasi di diventare uno stile proprio, qualcosa di personale. Ma, la personalità, è difficile da accettare e a volte, chi ce l'ha, la reprime. 
L'abbiamo tutti. Tutti. Senza eccezioni. 
Così, un lavoro, un opera, un figlio, non devono essere universali, ma personali, e perciò non possono piacere a tutti. 
Perché le armonie di Bach non sono quelle di Mozart. Perché i libri di R.R. Martin non sono quelli di J.K. Rowling. Perché c'è imprecisione. 
L'imprecisione... quella minuscola goccia di qualcosa che ci rende unici.
Ho un'idea in mente. Quelle che avevo preventivato mi annoiano. Ho un'idea semplice e il Diavolo (diavolo!) ha deciso che la devo provare sulla mia pelle. Ha deciso di metterci le corna.
   

6 commenti:

  1. Il tuo punto di vista è sempre speciale, Anto ♥♥ Le imprecisioni in effetti sono quelle che ci costruiscono e ci rendono speciali ☻

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cerco sempre di rendere un pensiero diverso da quello di qualcun altro, perché trovo che ascoltare punti di vista completamente diversi dai nostri, sia qualcosa di estremamente educativo, che serve sempre :)

      Elimina
  2. Oh Jeez ho sempre amato iniziare le frasi con "e". E i punti forti e le frasi di due sole parole e gli stacchi improvvisi e violenti, cavolo amo tutto questo <3
    E tu sei un mito. Niente da aggiungere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah, grazie Alic, felicissima che apprezzi u_u

      Elimina
  3. Se tutti i libri fossero come quelli di Martin non ci sarebbero più soggetti vivi!!

    RispondiElimina

Amo i commenti perché mi fanno sentire ascoltata e mi aiutano a continuare questa mia piccola impresa ;)