Segnalazione! A un passo dalla vita

Buongiorno! Io sono ancora immersa nell'aria mattutina anche se è mezzogiorno, ma è anche domenica e quindi è comprensibile!
Oggi sono qui per presentarvi un libro. Sapete quanto mi piace far conoscere autori emergenti italiani a qualche persona in più e questo è uno di quei casi.

Il libro in questione s'intitola: A Un Passo Dalla Vita.
L'autore è Thomas Melis.
La data di pubblicazione è: 24 ottobre 2014
L'editore: Lettere animate editore.


Trama:

È una Firenze fredda, notturna e mai nominata quella che fa da palcoscenico alla storia di Calisto e dei suoi sodali, il Secco e Tamagotchi. La città è segnata dalla crisi globale, dietro l’opulenza pattinata del glorioso centro storico si nasconde la miseria dei quartieri periferici. Calisto è intelligente, ambizioso, arriva dal Meridione con un piano in mente e non ha intenzione di trasformarsi in una statistica sul mondo del precariato. Vuole tutto: tutto quello che la vita può offrire. Vuole lasciarsi alle spalle lo squallore della periferia – gli spacciatori albanesi, la prostituzione, il degrado, i rave illegali –, per conquistare lo scintillio delle bottiglie di champagne che innaffiano i privè del Nabucco e del Platinum, i due locali fashion più in voga della città. Calisto vuole tutto e sa come vincere la partita: diventando un pezzo da novanta del narcotraffico. Cupamente, nella rappresentazione di un dramma collettivo della “generazione perduta”, schiava di un sistema socioeconomico degenere e illusa dalle favole di una televisione grottesca, si snoda questa storia di ingiustizie e tradimenti, ma anche di amicizie e amori forti tragicamente condannati. Perché il male non arriva mai per caso e la vita non dimentica mai nulla, non perdona mai nessuno.

Il libro costa 2,99 € e purtroppo è disponibile solamente in versione digitale. 
Questo è il sito che vi rimanda al libro e al suo possibile acquisto: Qui per maggiori informazioni e per acquistare!

E ora un piccolo parere personale, perché detesto essere troppo fredda o distaccata. Io non ho letto il libro, ma parlando di narcotraffico e problemi sociali, suppongo possiate capire che ne sono molto attratta. Io stessa scrivo a proposito di queste problematiche, anche se in un modo più romanzato. Questo libro mi sembra molto forte, un libro che o ti piace o no, intravedo anche un fondo politico e... lasciatemelo dire, tanta rabbia e tanto rammarico per la situazione dei giorni nostri.
Credo che, scritto bene o no, questo non lo posso sapere, questo libro, semplicemente per le tematiche, dovrebbe essere maggiormente evidenziato e non lasciato in disparte solo perché l'autore è emergente e/o italiano.
Per ragioni di correttezza non posso consigliarvelo, ma posso consigliarvi di dare un'occhiata alla presentazione e alle recensioni (se poi non foste del tutto convinti l'autore ha messo a disposizione un'anteprima delle prime pagine del libro) solo per il fatto che secondo me ne vale la pena, per la trama e per l'attualità del messaggio.
Alla prossima!

Commenti

  1. Ciao Antonia! Ho fatto anche io una segnalazione di questo libro e la penso come te, mi ha incuriosito molto. Spero che in futuro riuscirò a leggerlo. A presto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice che abbiamo spesso le stesse opinioni :D Così magari riusciamo a trovare libri che piacciano ad entrambe ^^

      Elimina
  2. Spero di conoscere presto il vostro giudizio. :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

We accept the love we think we deserve

Mani fredde, cuore caldo

Il mio libro non uscirà