IULM, scrivere, scrivere, scrivere e Paris!

Lou Reed - Perfect Day

Buongiorno a tutti!
Era da un po' che non parlavo a ruota libera sul blog e sono felice di farlo oggi.
Vediamo... cosa vi potrei raccontare? Beh, per esempio che ho preso la patente! E' successo un po' di tempo fa, ma non ve l'ho mai detto. Comunque non uso spesso la macchina perché la maggior parte delle volte mi piace spostarmi a piedi oppure farmi scarrozzare di qua e di là!
E poi l'anno prossimo non mi servirà affatto visto che andrò all'università e, là, sicuramente, non me la porterò.

Per quanto riguarda l'anno prossimo, credo di aver scelto. Conoscete il mio amore per la scrittura (ovvio), ma negli ultimi tempi sto scoprendo l'amore per il giornalismo, cerco di fare interviste ovunque e mi diverto da matta, compro i giornali a più non posso e seguo la maggior parte delle testate giornalistiche mondiali su twitter. Tutto questo per dirvi che non farò lettere. Non perché non voglia, anzi, amerei fare lettere e studiare mitologia greca e tutte quelle cose-vecchie-che-non-interessano-a-nessuno, ma studiando lettere non avrei i requisiti necessari per accedere alla laurea in editoria e giornalismo e quella... quella mi serve proprio. Per ora i miei piani sono di andare allo IULM, a Milano, e seguire i corsi di Comunicazione, media e pubblicità per poi, laureata alla triennale, tentare il master in giornalismo e, successivamente, l'esame per l'ordine dei giornalisti (tutto questo è alquanto improbabile, quasi di sicuro finirò a fare la magistrale in editoria e giornalista, ma poco male).
Lo IULM è privato. Lo so. Non volevo, questa cosa non mi piace molto, però ho questa opportunità e la sfrutto. Il fatto che lo IULM sia solo per figli di papà o che non m'interessa: di queste cose non me ne frega niente, quello che m'importa è studiare per diventare giornalista.

MA... il mio amore per la scrittura e il mio desiderio di scrivere romanzi rimane là, lo stesso, e, non voglio dirvi molto (pura stronzaggine), ma sono sulla buona strada!

Tra non tanto tempo andrò in gita. Andiamo a Parigi. Sì, sono emozionata, davvero tanto. Per tanti motivi diversi, ma ve ne parlerò, non temiate.

Non voglio annoiarvi con altri dettagli, anche se avrei altre mille cose da raccontare, quindi vi saluto. Ditemi come vi vanno le cose di questi tempi perché sono una curiosona impicciona.
Baci!

Commenti

  1. Ciao Anto <3
    Sono davvero contenta per te!Brava...prendere la patente è un traguardo importante.
    Spero che tu stia facendo le scelte giuste,ma dopo tutto se ti rendono felice sono sicuramente le scelte giuste.
    Fregatene di tutto il resto XD
    Buona fortunata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per tutto :'D
      A presto!

      Elimina
  2. Sono sicura che farai la scelta giusta!
    Un abbraccio ❤

    P.S. Complimenti per la patente :P

    RispondiElimina
  3. Non permettere a nessuno di limitare i tuoi sogni.
    Alcuni li realizzerai altri no.
    Ma sogna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto da qualche parte: "Forse nella vita non realizzerai i tuoi sogni, ne realizzerai di migliori", l'importante è sognare, sempre e comunque ;)

      Elimina
  4. E' bello leggerti entusiasta, ed è proprio la partenza giusta per cercare di realizzare i propri sogni! Almeno per provarci! Ti auguro di realizzarli tutti!
    A presto .. Dream Teller ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      Per quanto possa valere, anch'io ti auguro di realizzare i tuoi sogni :')

      Elimina
  5. che bello!
    sono contenta che hai preso la patente =)
    e sono ancora più contenta che avrai la fortuna di studiare per una cosa che ti appassiona =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero, sono molto fortunata, e pensare che c'è gente che non si rende nemmeno conto della fortuna che ha a poter studiare!
      Un bacio!

      Elimina
  6. Io invece amo prendere la macchina e muovermi con la macchina (anche se è praticamente una necessità) e amo portare i miei amici :3
    Neanche io ho mai detto della patente ora che ci penso ^^".
    Per il resto penso tu lo sappia, terze prove, seconde prove, interrogazioni, cose.
    Lo sai che abbiamo rischiato di vederci a Parigi? Anche noi dovevamo andare in gita là ma quelle sceme del classico hanno litigato perchè a Parigi ci si va con il fidanzato... Che pena.
    Quindi niente Parigi per me.
    Per il prossimo anno come ben sai non so assolutamente che diamine farò ma so che sarà una università pubblica (molto probabilmente) e a Pisa.
    In realtà c'è anche la remota probabilità che vada a studiare lettere moderne alla Normale, ma è una possibilità molto remota. Per la facoltà che sceglierò resta un mistero e resta solo il fatto che una sola non mi basterà mai.
    Baci!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Parigi si va con il fidanzato? Ahahah, sinceramente non sembra una frase da persone che fanno il classico :'D la rovina della nostra generazione!
      Che bella Pisa *^* ci sono stata alcune volte e mi è sempre piaciuta moltissimo :D
      Scommetto che riuscirai a trovare un'università adatta a te, quella che ti piace di più perché sei messa molto meglio di tante mie amiche! :D
      <3

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

We accept the love we think we deserve

Il mio libro non uscirà

Mani fredde, cuore caldo