Velocità cristallizzata

I'm So Sorry - Imagine Dragons

E' una musica.
Ogni notte, ogni giorno, ogni persona, ogni sbaglio. Tutto fa parte di una musica assordante. Ed è bellissimo.
Sto fuggendo. Scappo come se la morte dovesse venire a prendermi domani. Il giorno fuggo dalla notte scura. La notte fuggo dalla luce accecante del giorno.
Alcuni momenti del giorno si fermano e tutto resta immobile. Le cicale con la loro voce. Il caldo con le sue dolci mani sulla mia pelle. L'acqua che mi scorre addosso quasi io fossi la montagna e lei il fiume.
La notte, poi, è composta da flash di fotografie. Un mucchio di momenti che si mescola con lo scorrere del tempo. E tutto si muove e tutto resta uguale.
Chiudete gli occhi e immaginate di essere sul sedile passeggero di una macchina, di notte, con le luci dei lampioni che sfrecciano accanto a voi, il finestrino abbassato e il vento caldo che vi sferza il volto. Andate veloci, ma non sentite la velocità, sentite pace.
Flash.
So che è sbagliato, so che non si dovrebbe fare, eppure non sono stata attraversata nemmeno da un grammo di paura. Solo meraviglia.
Sono in un perenne movimento in quiete.
Sto correndo, il mio corpo si muove, la mia mente resta ferma. Tutti sembrano adorarmi, ma è un'illusione. E' una menzogna. Sono ancora estremamente inadatta. Ed è un pregio, anche se fa stare male. E' un pregio essere qualcos'altro oltre la propria faccia. Perché la maggioranza delle persone non sa voler bene. Lo dico per esperienza: io non voglio bene a tutti. Anzi. Non so affezionarmi a tutti e non riesco ad evitare di fare male, a volte. E' naturale. Qualsiasi essere umano desidera primeggiare. Nessun essere umano potrà mai essere adorato da chiunque, in eterno.
L'adorazione, la fama, l'amore infinito, l'essere i migliori... sono tutte bugie. Così come il movimento in quiete. Irrealizzabili. Non concretamente.
Prima o poi l'adorazione si trasforma in decadenza e ci si trova a non andar più bene. Nessuno che si senta bene a fare qualcosa, però, sentirà necessaria l'adorazione, non ne soffrirà mai la mancanza. Bisogna fare ciò che si ama per se stessi e perché lo si ama. Non si potrà mai essere i migliori.
Prima o poi, l'amore si trasforma in fastidio. La passione si sgretola. Ma se qualcosa è eterno, allora resta l'affetto, l'accettazione, la fiducia, la stima. E il moto è quiete.
Sto vivendo in eterno ogni secondo. Sto imprimendo in me quell'amore che riesco a provare. Sono un po' sbagliata, mi succede, è così, non riesco ad amare le persone giuste. Ma io sono felice quando amo chi amo. Come tutti. E mi sto accettando, perché quello è l'unico amore che sento e non lo voglio scordare. Allora, il silenzio di due anni diventa parola. Tutti i segreti dentro me, un giorno, diventeranno parole scritte nero su bianco.
Quel giorno avrò scritto per me stessa, facendo ciò che amo perché lo amo, scrivendo di chi amo anche se chi amo non "va bene", perché dentro di me sento che amo amare proprio quella persona. Se non lo amassi, non sarei io. Se non fossi io, non scriverei. Se non scrivessi, le mie parole sarebbero vane.
Però scrivo, amo e desidero. Vivo come mi piace vivere perché è giusto così. Perché nessuno deve dirci come essere. Siamo tutti inadatti. Questo sì che "va bene". Wow.

Commenti

  1. Un sereno fine settimana per te...ciao.

    RispondiElimina
  2. Veloce, velocissima, di getto. Sincera e, devo dirlo, inadatta al mondo stabilito qua fuori. Scrivi come sei , tu non hai idea di quanto sia raro incontrare una sintassi "biologica" non toccata da influenze educative stabilite e organizzate ma attraversata solo da l'istinto di vivere....e amare.
    Velocissima ma durerà? Probabilmente un giorno resterà solo l'eco della tua corsa, forse non scriverai più al vento ma a chi sta fermo a guardare la tua Ferrari posteggiata. Forse, ma per adesso blog, post, desideri, immaginazione, ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, sì, per adesso la Ferrari non si vede, ma sto bene così, come ho detto mi basta scrivere per me stessa e con me stessa. Se poi agli altri piace e mi seguono, per me è solo qualcosa che si aggiunge alla mia felicità perché significa che sto scrivendo in modo tale da permettere alle persone di rispecchiarsi in me. Ed è bellissimo :)

      Elimina
  3. Ciao Anto<3
    Ultimamente non sono stata molto presente su Blogger,per cui mi dispiace tanto essermi persa alcuni tuoi post.
    Mi sono rispecchiata nelle tue parole,anche io,ahimè,molto spesso capisco di star per fare male ad una persona ma non riesco a fermarmi,mi stupisco delle azioni che compio.Non so amare tutti,ma quanto amo lo faccio al massimo...e penso che non ci sia dote più bella.
    Ti mando un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti preoccupare Daphne, il blog è solo un passatempo, è normale non essere sempre presente ;)
      Una volta lo dicevo anch'io: non amo tutti, ma quando lo faccio, il mio amore è massimo. Ora non sono più certa che sia così. Ora, amo e basta ed è questo il necessario, nient'altro.
      <3

      Elimina
  4. Neanche io riesco a voler bene a tutti, anzi è davvero difficile sentirmi dire "ti voglio bene".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me non è così difficile. Mi sento spesso dire questa cosa, il problema è che, la maggior parte delle volte, è una cosa detta per dire, non ha valore, non è reale.
      Non possiamo piacere a tutti e voler bene a tutti, ma se ci innamoriamo di una persona, significa che ha qualcosa di speciale... non dobbiamo lasciarla andare, questo dico. Non importa che le persone ci dicano che è la persona sbagliata. Cosa vuol dire sbagliata? Per me è giusta, io mi sono innamorata di questa persona. Voglio avere il diritto di amare chi amo davvero. Capisci che intendo? :)

      Elimina
  5. "Vivo come mi piace vivere perché è giusto così. Perché nessuno deve dirci come essere. Siamo tutti inadatti. " non sai quanto mi rispecchio in queste parole!! ti mando un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono felicissima! In effetti credo che ognuno dovrebbe vivere con questo mantra
      <3

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

We accept the love we think we deserve

Il mio libro non uscirà

Mani fredde, cuore caldo