I smile. He smiles.

Ciao a tutti!
Oggi inizio il mio post presentandovi un'iniziativa che io trovo deliziosa. L'autrice di Yinger e l'antico tomo, ovvero Teresa di Gaetano, mi ha scritto facendomi presente della sua iniziativa.
L'iniziativa è un BlogTour, è la possibilità di poter leggere gratuitamente un assaggio di un capitolo del libro. Si svolgerà in 5 blog diversi. La prima tappa si terrà nel blog: "La mia strada fino a qui" della scrittrice Alessandra Paoloni. Ad ogni tappa del tu, inoltre, sarà incluso un piccolo Giveaway. C'è la possibilità di vincere tre piccoli premi (a mio parere carinissimi): due orecchini con i mini-libri di Yinger, un segnalibro in ferro cesellato con il mini-libro di Yinger e un portachiavi sempre con un mini-libro di Yinger. Per chi partecipa a tutti questi mini Giveaway c'è la possibilità di essere estratti per vincere gratis una copia cartacea del libro "Yinger e l'antico tomo". Questo è il link al primo Giveaway: qui. Io parteciperò di sicuro!

Seconda parte del post!
Come avete passato Halloween? Siete andati ad una festa in maschera come me? Siete andati a ballare? Ad una cena? O non vi piace la festa?
Personalmente, adoro Halloween, mi è sempre piaciuto, sin da piccolina guardavo i cartoni a tema con grande disappunto di mia madre che vedeva Halloween come qualcosa che non apparteneva all'Italia. Ed in effetti non ci potrebbe essere una festa meno "italiana" passatemi il termine, però, credo che la cultura degli altri paesi sia molto bella e che sarebbe meraviglioso se tutto il mondo festeggiasse insieme, sarebbe bello espandersi, guardare oltre nuove frontiere, ma noi siamo così ristretti, tendiamo sempre ad isolarci e questo non fa bene... Ad ogni modo, io sono andata ad una festa e mi sono divertita, mi è piaciuta molto... Ma sì, c'è un ma: io con certe persone non riesco proprio a relazionarmi, non ce la faccio.
E anche quest'anno Halloween è andato e adesso si pensa ad altro. Si pensa a questa sera e si pensa che, come ogni altra sera, vorrei essere da un'altra parte. Si pensa a quanto ho da scrivere ancora per finire il libro, si pensa alla musica che in questo periodo sto davvero amando, si pensa alle castagne che scoppiettano, si pensa al telefilm che devo ancora finire di vedere, si pensa alla partita della squadra che si ama che dovrò registrare, si pensa al libro che devo finire di leggere, si pensa a sabato prossimo.
Sabato prossimo andrò alla fiera della piccola editoria di Chiari (BS). Ci vado con la scuola, bisognava scegliere sette persone per ogni classe, avevo pensato che ci sarebbero andate le persone a cui importava dei libri e dell'editoria in generale, ma nella nostra classe abbiamo sorteggiato e siamo in 24. Alla fine, devo dirvi, il gruppo che n'è venuto fuori è molto pittoresco, sembra quasi studiato, ma io so che non hanno barato nel sorteggio. Ci andiamo io (e che fortuna che il mio nome è uscito), il ragazzo che... ehm mi piace un pochetto, un ragazzo a cui piaccio io, l'unico bocciato che è arrivato nella classe quest'anno, Rocchetto (non so se ricordate, ma è un mio amico), un altro ragazzo che beh, non legge e infine una ragazza a cui sto abbastanza antipatica. Credo che un gruppo così non sarebbe potuto uscire nemmeno se avessimo deciso noi chi sarebbe andato alla fiera. Ah, mi ero dimenticata, il ragazzo che mi piace crede che a Rocchetto io piaccia e perciò non sono in buonissimi rapporti.
Sì, la storia è un po' intricata, ma scommetto che sarà divertente e poi salteremo cinque ore di scuola (eheh), inoltre non vedo l'ora di parlare con gli editori, di entrare in quel mondo che mi ha sempre affascinata, persone vere, capite?, persone che nella vita danno una possibilità a persone come me di diventare scrittori, scrittori veri, di pubblicare il loro libro!
Oh, starei qui a scrivere per altri mille anni, vi parlerei del ragazzo che mi piace, ma farò la misteriosa, vi basti questo piccolo pezzo:

Il dibattito era finito e così mi alzai in piedi per tornarmene da dove ero venuta. Davanti a me lui mi guardava e quando sollevai lo sguardo, lui girò di scatto la testa. Sorrisi e lo guardai, sorridevo come una stupida, ma sorrise anche lui, senza un fine, senza una causa. Sorridere è bello e, in quel momento, era un qualcosa di solo nostro, di unico. Era un segreto, piccolo e dolcissimo. 

Commenti

  1. Wow! Beh, allora in bocca al lupo e buon contatti col mondo dell'editoria.
    Bello essere invaghiti di qualcuno, sei giovane, te lo meriti XD

    Io ieri niente halloween ma festa in maschera anni '50 (la organizziamo noi, da tre anni, sempre a tema "annata"). Da piccolo halloween mi affascinava, quando qui ancora non c'era l'usanza di festeggiarlo purtroppo... Cartoni a tema specialmente. Ricordo che avevo registrato uno speciale Disney... stupendo!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille ^^
      Sì, anch'io sono sempre stata fissata con questa festa e anch'io avevo registrato un cartone Disney di cui mi ero innamorata, ma che ora non riesco più a ritrovare :/

      Elimina
  2. Non riesco ad aprire per iscrivermi , che fare adorata Anto..
    In bocca al lupo per l'amore...
    stay cool darling!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non riesci ad aprire il link? Aspetta, scrivo l'URL intero della pagina: http://paolonialessandra.blogspot.it/2013/10/blog-tour-e-mini-giveaway-yinger-e.html
      Prova a selezionarlo e dovrebbe portarti direttamente là :)

      Elimina
  3. Io ho trascorso Halloween come mi piace di più.... vedendo il film "Il Corvo"! :D

    Che bello, l'editoria è una cosa che mi affascina tantissimo.... mi piacerebbe molto lavorare in una casa editrice, leggere i libri che nessuno ancora ha mai letto, scoprire dai primi capitoli se quella storia ha un futuro,se potrebbe diventare un bestsellers.....sì, sarebbe un sogno poter lavorare in quel ramo!!!

    PS in bocca al lupo con il tuo LUI, dal piccolo racconto che ne hai fatto sembra promettere bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheh, ognuno lo trascorre come vuole ;D
      Mi sono divertita moltissimo e mi è piaciuta davvero tanto la fiera!
      Speriamo davvero ;)

      Elimina
  4. Beata te che ci vai *-* divertiti!!
    ...E buona foruna con LUI... ahah

    Io ho trascorso Halloween a casa, ad annoiarmi e ad ingozzarmi di Pop Corn -.-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stata una bellissima fiera ^^
      Grazie! :D
      Ti rifarai l'anno prossimo, anch'io ho trascorso un Halloween così, capita a volte :(

      Elimina
  5. La solita fortunella >.<
    :D
    Ahahahahaha xD
    Continua a tenerci aggiornati e non essere troppo misteriosa che mi fai morire, okay? >.<

    P.S. Ieri a Lucca ho incontrato Ilia e abbiamo passato un pomeriggio insieme fantastico, perciò io e te dobbiamo sbrigarci a incontrarciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah, vero?
      Ehhh, ma il mistero è divertente!
      PS. Si DOBBIAMO incontrarci, è tassativo! *--*

      Elimina
  6. Wow, quante cose!! Io ho festeggiato Halloween in stile ottocentesco, ho fatto una marcia funebre per il bosco e portato a cena uno spirito! XD E' stato davvero divertente. Beata te che vai ad una fiera...vorrei poterci andare anche io! Ciao, a presto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah, come mi sembra di aver già detto ognuno lo festeggia come meglio crede, comunque la marcia funebre per il bosco e la cena con uno spirito divertirebbe tantissimo anche me xD
      E' stata davvero molto bella, ma credo che ce ne siano tante sulla microeditoria disseminate per tutta Italia, vedrai che avrai sicuramente occasione di andarci ;D

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

We accept the love we think we deserve

Mani fredde, cuore caldo

Il mio libro non uscirà