Heaven Knows

Heaven Knows - The Pretty Reckless

Mi sento molto Taylor Momsen negli ultimi giorni. Mi sento molto in vena di una musica graffiante e rock. La fine di questo 2013 è un po' la fine di un anno di disastri, pieno di disastri, ma anche di soddisfazioni. Non voglio fare oggi il post di Capodanno, ne farò un altro per dire le mie parole di commiato al "duemilacredicistocazzo". Oggi dico solo che ho combinato un altro disastro, ve l'avevo detto no che con me non ci si annoia mai. Questa volta il disastro è stato abbastanza gigantesco, perché mentre nello scorso casino, il tutto stava più o meno nella mia mente, questo casino è vero, è reale.
Ho litigato con C e ci ho litigato bene. Ne siamo usciti entrambi perdenti e ho pianto per un pomeriggio buono (ovviamente il pianto vero è stato di mezz'ora quando nessuno mi vedeva, poi c'è stata solo la voglia di piangere).
Che dire, avevo il timore che anche lui non mi avrebbe parlato per più di un mese come B, avevo paura che fosse uguale a lui. E invece no. Invece lui ha rotto il ghiaccio che si stava formando tra di noi e tutto è andato a posto.
Quindi io ho capito come lui sia completamente diverso da B, è completamente diverso da tutti i ragazzi che mi sono passati davanti in questi anni.
Che dire, ho la tendenza all'autodistruzione e quindi mi rapportavo solo con degli emeriti idioti tutti uguali, e la riprova di questo sta nel fatto che io non avevo nemmeno notato C, che è stato lui a presentarsi e tutto.
Sicuramente C è una persona speciale, che mi sopporta quando litigo per un niente, che mi chiede sempre cosa c'è che non va, una persona che ha dimostrato di non volermi perdere per una stupidaggine, una persona che ha dimostrato di volermi bene.
Non so con esattezza quali siano i miei sentimenti per lui, ma so che quando ho rischiato di perdere la sua amicizia sono stata davvero male. Chi lo sa come evolveranno le cose, io non ne ho idea, ma gli voglio bene e lui mi vuole bene, questo basta e avanza.

La solita me!

Stasera vado a fare un aperitivo e a mangiare una pizza. Non vedo l'ora di svagarmi un po' con amici senza avere a che fare con C o B.
B ha smesso di parlarmi e ormai non lo sento da quando sono iniziate le vacanze di Natale, non mi ha nemmeno fatto gli auguri quando in classe ce li siamo scambiati tutti. Ma non importa, se mi odia non ci posso fare niente.
C invece... Beh con C ho combinato l'ennesimo disastro. Credo di essere una ragazza pericolosa, soprattutto per me stessa, ma anche per gli altri.
Sapete credevo che C fosse innamorato di me, me l'aveva detto lui, come non credergli, me l'aveva dimostrato in tutti i modi possibili. Era la persona più dolce e più gentile che si fosse mai avvicinata a me. Era premuroso, prendeva qualsiasi mio problema con delicatezza, faceva in modo di risolvere tutto. Aveva lasciato la sua ragazza alcune settimane fa ed io ero felice.
Felice perché per una volta c'era una persona che teneva davvero a me. Ieri il giorno di Natale mi ha scritto che mi amava e io sono stata capace di rovinare tutto.
Non gli ho detto che io invece non lo amavo, badate bene, gli ho solamente confuso le idee. E le ho confuse anche a me stessa.
Ora non sono più sicura che lui provi qualcosa di sincero per me e ho paura di aver perso definitivamente tutto il suo volermi bene. Ho paura di essermi sempre sbagliata, quando mi parlava, faceva il pagliaccio con me, quando mi guardava, m'indicava ai suoi amici ed io facevo finta di non vedere, quando faceva qualsiasi cosa per parlarmi, quando scherzava e mi diceva cose esagerate e poi mi diceva quelle vere sottovoce. Come posso aver frainteso quando tutti avevano capito esattamente quello che avevo capito io? Perché deve essere tutto così complicato, perché io devo essere così complicata?
Ed è anche comica come cosa, è comico come con un messaggio io sia stata in grado di incasinare una faccenda semplicissima. Una delle mie tante doti.
E adesso? Adesso farò una testa così a tutte le persone che mi stanno intorno, adesso tenterò di mettere le cose a posto, adesso devo arrendermi e convivere con me stessa.
Non vi posso nascondere che però ci sia qualcosa di positivo in questa storia: con me non ci si annoia mai.

Premi e Buon Natale! :D

Weeeeeeeeila! Come state blogger-amici? Spero bene! Si avvicina il Natale e faccio taaanti auguri a tutti voi di buone feste!
Comunque oggi sono qui per recuperare tre premi che mi erano stati dati e che mi sono bellamente scordata (viva la sincerità!).
Ringrazio tantissimissimissimo la blogger Alessia B. del blog Be a traveller, not a tourist per il premio:

Le regole sono semplici: 
1- Mettere l'immagine del premio
2- Ringraziare il/la blogger che ha donato il premio
3- Nominare altri 15 blog e mettere i link sotto avvisandoli del premio nei loro blog. 

Allora siccome io non credo che il numero sia proprio importante nominerò i blog che secondo me andrebbero conosciuti di più perché sono fantastici! 

Il secondo premio mi è stato dato da _Michela_ di MilkShake Radio che ringrazio anche lei tantissimoooo! E' il nostro caro vecchio Liebster Award e quindi mi limiterò soltanto a rispondere alle sue domande ^^ 

1) Una grande sorpresa nella tua vita...? 
Ancora non la posso svelare, ma spero di poterlo fare al più presto! 
2) Hai mai avuto a che fare con persone "logorroiche"? 
Beh, sì! Assolutamente, ma a me piacciono le persone che parlano tanto e che non obbligano me a farlo!
3) Ti è mai capitato di passare intere giornate svolgendo tutto in modo "meccanico", senza pensare a come e perché stavi facendo tutto ciò? 
No, per fortuna no :)
4) Qual è la tua paura più grande in una conversazione con una persona appena conosciuta? 
Di annoiare...
5) Ti sei mai trovato/a in situazioni nelle quali avresti voluto sparire dalla scena?
A voglia Michi, tutti i giorni direi, vorrei scomparire tutti i giorni e alcune volte lo faccio anche 
6) Un oggetto che ti rievoca molti ricordi...? 
Ce ne sono davvero troppi per sceglierne uno, un giorno di questi farò un inventario 
7) Mai avuto un odio verso un'attività/hobby che si è tramutato in passione? 
Molto semplicemente... no xD 
8) Uno che tu reputi FALLIMENTO nella tua vita fin ora...? 
Mah, per adesso mi sento abbastanza realizzata, perché poi tutti quelli che potrei chiamare fallimenti mi sono stati utili :)
9) Sei mai riuscito a scoprire da solo un segreto di un/a tuo/a conoscente? 
Anche per questa domanda... a voglia! Scopro segreti anche quando non vorrei!
10) Cosa pensi dell'attività di blogger? 
Che se non ci fosse dovrebbero inventarla! <3
11) La tua esperienza peggiore e/o migliore in cucina? 
Fortunatamente nonostante la mia poca voglia di cucinare, i miei esperimenti sono sempre andati a buon fine, ma di certo il migliore è stato una torta della cameo con la mia migliore amica :)

Ed ecco l'ultimo premio della giornata! Quello che mi è stato dato da La fata dei libri di Nel mondo fatato dei libri. Grazie milleeeeeee! 

Le regole sono: 
- Nominare/Ringraziare il blog sul quale avete visto il tag
- Inserire l'immagine che vedete sopra nel post in cui metterete il tag
- Rispondere alle domande
- Taggare un minimo di tre blog
- Visitare i blog taggati e avvertirli

Le domande: 
1) Fino a che età hai creduto a Babbo Natale? 
Lo so che sembra triste, ma io non ho mai davvero creduto a Babbo Natale, però mi faceva piacere far finta di crederci :)
2) Da piccolo eri un "Buono" o un "Cattivo"? 
Ero e sono e sarò per sempre un misto, infatti ho sempre messo tutti in confusione xD (però ero più una bambina buona che si divertiva a fare cose da cattiva eheh) 
3) Sei stata buono/a durante quest'anno 2013?
Ehm... no, non credo proprio, ho dato del filo da torcere a troppe persone 
4) Qual è l'azione più cattiva che hai commesso quest'anno? 
Ho fatto tante piccole cose che non andavano fatte e non ne ho fatte altre che andavano fatte, non c'è un'azione che supera le altre, voglio dire non sono mica un'assassina! 
5) Con che frequenza racconti bugie? 
Ora cerco di non dirne perché è stupido, ma alcune volte mi diverto a vedere le reazioni degli altri davanti a cose che non sono mai successe, certo da piccola ero una vera racconta-balle peggio di Jennifer Lawrence. 
6) Qual è la più memorabile buona azione che tu abbia mai fatto? 
Le buone azioni per essere tali non devono essere memorabili, ma sincere e secondo me ogni volta che dico a qualcuno che gli/le voglio bene e lo faccio per davvero è una buonissima azione. Cosa c'è di meglio di sentirsi voluti bene? :)
7) Perdono o vendetta? 
A dire il vero nessuno dei due. Non mi vendico perché sarebbe sciocco, a parte rare volte e non perdono facilmente perché non è facile, non se quello che è stato fatto ha una qualche valenza per me. 
8) Quale di questo spirito sceglieresti per simpatia, virtù e ideali: fantasma del natale presente, fantasma del natale passato o fantasma del natale futuro? 
Fantasma del natale presente perché è sempre meglio guardare a quello che c'è. Ora :)

Infine assegno anche questo premio ai blog sopra elencati! 
Buon Nataleeeee! :D 

La realtà del sentimento è più importante del sentimento stesso.

Wonderwall - Oasis 

Esistono dei periodi nella vita in cui lei sembra scorrere davanti a te e tu la osservi. Un fiume cristallino che si muove piano. Le tue abitudini cambiano e le priorità si rovesciano.
Devo ammettere che all'inizio mi sono sentita un po' spiazzata da questi cambiamenti, anche perché è strano quando qualcosa cambia dentro di te senza che tu ne sia messo al corrente, ma poi ho cominciato a provarci gusto, ho assaggiato nuove sensazioni e situazioni.
Questo nuovo periodo suona come lo strimpellare della chitarra all'inizio di Wonderwall, profuma come la candela alle rose, sa di caramelle al latte, è pieno del coraggio che cerco di portare avanti. Davanti a tutto ci sono i sentimenti, sentimenti forti, graffianti. C'è odio e c'è amore, alcune persone li portano entrambi nell'aria che hanno attorno, altre solo uno dei due. L'odio è appena ad un passo dall'amore e si cade molto spesso e dall'una e dall'altra parte. Sono arrivata a credere che questi due sentimenti possano convivere in una stessa persona.
Li sento scorrere nel suo sangue, li sento scorrere nel mio sangue e giuro a chi mi vuole ascoltare che sarei pronta a piangere tutti i giorni, a ridere tutti giorni, a morire e rinascere tutti i giorni piuttosto che cercare di provare un sentimento che non c'è e continuare con il mio eterno contrasto interiore.
Ma adesso ci sono tanti sentimenti e sono poderosi come onde dell'oceano, si muovono sull'arco del mio libro che viene scritto, si muovono sulle ciglia dei miei occhi che si abbassano per non vedere, si muovono sulla curva delle mie labbra che sorridono.
I miei sentimenti sono così tanti che non mi basterebbe una vita intera a descriverveli, ma sono reali e questo io lo amo. Amo il fatto di provare sentimenti autentici. Perché troppo spesso ci si inganna, e ingannare gli altri è deplorevole, ma ingannare se stessi è ciò che di più triste possa esistere. Ed è molto più importante la realtà del sentimento che il sentimento stesso.
Un ragazzo ha scritto: "Chi è sempre sobrio ha qualcosa da nascondere" ed un mio amico ha scritto: "Ubriacatevi di vino, poesia, libri, ma ubriacatevi".
E' vero, io sono sempre sobria, ho qualcosa da nascondere: mi ubriaco di sole, libri. E scrivere e provare sentimenti è molto più potente di qualsiasi alcolico.
Il problema di questo mondo non sono le droghe, non è l'alcol, bensì la sobrietà delle persone che non riescono a trovare la vodka 40 gradi nei loro petti. Eppure è lì, batte incessantemente.

Avere il mondo nelle proprie mani


Guardo fuori dalla porta e penso che sono pronta a mangiarmi il mondo. Mi sento selvaggia, mi sento in grado di farmi ascoltare. 
Questi ultimi tempi sono stati abbastanza difficili per me: è riemersa dopo tanto tempo la fragilità che mi caratterizzava quand'ero piccola, ma non l'ho detto a nessuno, ho tenuto la sofferenza che provavo per me stessa e ancora la sento che tenta di sfregiarmi. Ho pianto quando nessuno mi poteva sentire e urlato dentro ad ogni ora del giorno e della notte. 
Sì, la mia mente sapeva che quella era la scelta giusta, ma il mio cuore scalpitava per cambiare vita e si sentiva offeso dal fatto che io non gli dessi retta. Ho fatto bene, ho scoperto che la mia fragilità non è un male. Ho scoperto che dentro di me c'è una persona buona, una persona che vuole bene e che prova dolore se qualcuno la odia. Una persona che non sa fregarsene delle cose. 
Ma allo stesso tempo so che potrò sempre contare su di me, sul fatto che la mia fragilità e la mia razionalità viaggiano su due binari paralleli. So di essere buona, gentile e alle volte instabile, ma so anche che non mi spezzo, so di non essere debole perché ho trovato il modo di usare la mia forza per non farmi calpestare. 
Forse pecco della sfrontatezza dei giovani, forse sono troppo orgogliosa, ma fuori di qui vedo solo persone della mia età depresse e tristi ed io mi sento fiera, fiera del mio modo di pensare, di quello che faccio, degli amici che ho, delle mie potenzialità. Vi siete mai sentiti come se niente vi potesse fermare? Io mi sento fuoco, tempesta. Quello che c'è dentro di me è grande, come in tutti noi. Noi abbiamo un universo dentro. Credo (e non mi stancherò mai di ripeterlo) che il segreto sia amare la vita, amarla senza restrizioni e non arrendersi mai.

Qualcosa sta cambiando in me



 
Thunderstruck - ACDC

In questi giorni mi sto proprio accorgendo che scrivere è la mia salvezza (e l'ho scritto anche come didascalia del blog). Mi salva da tutto: dall'amore, dalle amicizie perdute, dagli odi incompresi, dalla scuola. Mi salva da me stessa e, quando non capisco cosa devo fare, mi basta scrivere due righe e la risposta viene da sé.

Quest'anno sto davvero cambiando. C'è qualcosa in me che sta crescendo, non so cosa mi stia capitando, ma niente è più come prima. Mi si è ribaltato il mondo davanti agli occhi e mi sono perduta per un po'. Sono finita in una specie di buco, sul fondo di quel buco e sto risalendo. Le persone stesse mi vedono in modo diverso da prima. Capite, mi sto formando, sto acquisendo una maturità maggiore. Mi sento in grado di decidere per me stessa, di compiere le mie decisioni. Oggi mi è stato detto che sono una ragazza intelligente da una persona che stimo molto e, per carità, ho sempre saputo di essere intelligente (altrimenti con quello che ho studiato in questi anni non sarei mai arrivata in quarta liceo), però sentirmelo dire ha scatenato in me una forza nuova, importante e sto reagendo.
Quando scrivo sapete ho questa sensazione, la sensazione che tutti a diciassette anni hanno avuto, quella di poter fare grandi cose nella vita. Ma non grandi cose del tipo fare la crocerossina o adottare un migliaio di bambini dell'Africa, nemmeno del tipo di diventare ricchissima o famosissima. Io sento che sono in grado di trasmettere qualcosa alle persone, di poter entrare nei loro cuori.
Ieri mi è stato spiegato il concetto di "sepolcro imbiancato", che è un po' un sinonimo di falsità, di ipocrisia e pensavo che se c'è una cosa che non sono è proprio un sepolcro imbiancato. Io sono un'atea che non crede assolutamente a niente, non mi pento dei miei peccati, io non ho alcuna intenzione di adottare bambini a distanza né di fare la carità, non voglio stare con chi non amo e non ho paura a dire ad una persona che non m'importa di lei. Posso sembrare senza cuore il più delle volte, ma sono sincera e se magari un giorno vorrò fare un atto di generosità per qualcun altro, lo farò con il cuore, senza volere che i miei aiuti milionari finiscano su tutte le prime pagine dei giornali, senza farmi proclamare ambasciatore di chissà che.
Forse a marzo andrò ad Auschwitz. E' stato proposto a 24 persone e solo 8 hanno accettato. 8 persone non credenti. Questo mi ha colpito, mi sono chiesta come potessero coloro che dicono di credere fermamente in Dio rifuggire da un luogo del genere, dov'è il cuore cristiano che affermano di possedere? Io ci voglio andare, voglio sentire sulla mia pelle il gelo portato dal vento di quel posto. Voglio vedere, voglio sapere.
Mi chiedo se la gente sia davvero così stupida da credere che a Dio, se esiste davvero, importi che uno in terra si proclami ateo o cristiano. Gente, io sono innamorata della vita e spero che lo siate anche voi, me lo auguro con la massima sincerità, e questo "Dio" lo capirà di certo.

Premio Liebster!

Il Premio Liebster è uno dei premi più frequenti, l'avrò ricevuto almeno cento volte, ma mi diverte alquanto e quindi, visto che l'ho ricevuto da due blogger, ho deciso di scrivere il post!
Ringrazio tantissimo Book_lover del blog Il rifugio di Book e Sheryl di Vola Solo Chi Osa Farlo per il premio e inizio subito a seguire tutto il procedimento!

Rispondere alle 11 domande poste dal blogger che ti ha assegnato il premio:
Domande di Book_lover:
1) Ami leggere libri di scrittori emergenti? Sì, devo dire di sì, mi rincuora e mi piace sapere che c'è chi ci prova, chi ci crede e chi va avanti nel suo sogno!
2) La prima cosa che guardi di un libro, qual è? Se devo essere proprio schietta: la copertina, se mi attrae lo guardo subito
3) Quando hai cominciato a leggere? Beh, da sempre, leggo da sempre, ho imparato a quattro anni circa e non ho più smesso
4) Perché hai scelto di creare un blog letterario? Il mio non è proprio un blog letterario, è un blog in cui scrivo di me e delle mie esperienze, tra cui c'è anche leggere
5) Giudichi un libro dal suo spessore? Sicuramente se è grosso può voler dire due cose: o l'autore è pieno di fantasia, o vuole imitare gente piena di fantasia
6) Il tuo colore preferito? Direi nero, ma non è un colore, quindi rosso.
7) Ti è mai capitato di non poter comprare un libro che desideravi tanto? Sì, purtroppo mi mancava il terzo volume di una serie che avevo letto da piccolina senza rendermi conto che era in ordine (laughing out laugh) e, siccome era fuori catalogo, non ho più potuto averlo
8) A scuola ami scrivere temi? Sì, soprattutto se il professore li apprezza!
9) Cosa ti fa arrabbiare davvero? Quando una persona viene soggiogata da un'altra
10) Il tuo genere musicale preferito? Direi Rock, ma diciamo che mi piacciono tutti i generi musicali, l'importante è che la canzone sia di qualità (tutti i generi tranne la disco music).
11) Quando sei giù cosa fai per tirarti su di morale? ... :) Scrivo.

Domande di Sheryl:
1) Agisci più con la testa o più con il cuore? In questo periodo è una domanda più che azzeccata, agisco più con la testa per convincermi di agire più con il cuore. 
2) Un libro che consiglieresti? La Bussola d'Oro di Philip Pullman e Delirium di Lauren Oliver.
3) In quale casa di Hogwarts pensi che verresti smistato? Io sono Serpeverde su Pottermore, ma onestamente credo di essere più Grifondoro 
4) C'è una città in particolare che vorresti visitare? In particolare no, vorrei visitare il mondo, ma forse partirei da Rio de Janeiro
5) Cibo preferito? Ne scelgo tre: caramelle, macedonia e pizza
6) Qual è stato il primo blog che hai seguito? Sogni di una notte di luna piena di Mirial
7) Perché hai aperto il tuo blog? Perché volevo che qualcuno sapesse che scrivo, che sento e che vivo e quel giorno stavo uno schifo
8) Film preferito? The Help (vedetelo!) 
9) Cosa ti spinge a comprare un libro? La trama, la copertina o l'estratto? Tutti e tre, ma se l'estratto e la trama mi piacciono non me ne frega niente se la copertina è brutta!
10) Canzone preferita? Al momento sono due: Demons - Imagine Dragons e Counting Stars - Onerepublic  
11) Cosa vorresti ricevere per Natale? Una sorpresa :) 

Dire 11 cosa di te: 
1) Amo le scorzette d'arancia ricoperte di cioccolato
2) Non mi ubriaco il sabato sera
3) Sono innamorata del profumo della cannella
4) Non mi sento in colpa quando compro libri, non importa quanti siano
5) Mi manca una persona
6) Me ne manca anche un'altra
7) Ho preso finalmente la decisione definitiva
8) Voglio un bene dell'anima a due miei amici
9) Non riesco mai a trovare un'amica che mi consideri la prima a cui raccontare quello che le capita
10) Il 13 andrò ad un concerto
11) Wonderwall è una delle mie canzoni preferite

Fai 11 domande per i blogger che premierai: 
1) Siete mai andati ad un concerto? Se sì, quale/i?
2) Qual è il vostro genere letterario?
3) Siete influenzati dal tempo (tempo inteso come caldo, freddo, nuvoloso, sereno)?
4) Vi siete mai sentiti in sintonia con qualcuno tanto che quando questo diceva qualcosa voi l'avevate già pensata?
5) C'è qualcuno che vi manca?
6) Una canzone importante per voi? 
7) Vi emozionate facilmente?
8) Vi affascina il lavoro di psicologo (lo chiedo perché a me affascina molto)? 
9) Qual è il vostro concetto di amicizia? 
10) Vi piacciono gli animali?
11) Qual è la vostra stagione preferita? Perché?

Premia 11 blog con meno di 200 followers
1) Alic di Alic is here
2) Phibi di Hey baby, what's that sound?
3) Ettelen di La Stramberga Elfica di Ettelen
4) Korê di Where is my mind?
5) Miki Moz del Moz O'Clock
6) La fata dei libri di Nel mondo fatato dei libri
7) Ilia di Lazy Afternoon

E poi non me ne vengono in mente altri! Ciao a tuttiiiiii e benvenuti ai nuovi iscritti! :D